Prodotte dalle enormi pressioni della Terra e a temperature elevatissime, queste meraviglie hanno da sempre affascinato gli uomini. Gemme dal valore inestimabile e bellezza unica: i diamanti.

Il Golden Jubilee: il diamante tagliato più grande al mondo

Il Golden Jubilee (Giubileo Dorato) è attualmente il diamante più grande al mondo. Esso fu estratto in Sudafrica e si presenta con un color cognac che lascia a bocca aperta. La sua scoperta risale al 1985, quando dalla miniera Premier uscì questa grossa meraviglia di 755 carati che, dopo il taglio, fece registrare un peso di 547,67 carati, che gli fece aggiudicare il primato, superando il Cullinan I, conosciuto anche come Grande Stella d'Africa, che lo deteneva dal 1908. Il suo nome è dovuto al cinquantesimo anniversario dell’incoronazione di Bhumibol Adulyadej, Re di Thailandia, cui venne donato, e dal 1997 è parte della collezione di gioielli di questo territorio.

Il Cullinan: la “Grande stella d’Africa”

Il secondo diamante per grandezza, quindi, è il Cullinan. All’estrazione raggiungeva il peso di 3.160 carati, il più grande diamante grezzo mai scoperto. Il nome deriva dal proprietario della miniera Premier in Sudafrica, dove nel 1905 fu scoperto questo diamante, Thomas Cullinan. La pietra fu donata al re d’Inghilterra, Edoardo VII, dal  governo sudafricano, in occasione del suo 66° compleanno nel 1907. Ciò poteva essere considerato anche un segno di gratitudine verso il sovrano per l’autonomia recentemente acquisita.

Il taglio del Cullinan

A Joseph Asscher fu affidato il delicatissimo compito del taglio della pietra. Egli al fine di rendere il taglio quanto più ottimale possibile si esercitò prima su alcune copie. Nel dicembre 1908 decise di fendere la pietra in tre parti che poi furono affidate all’esperto di diamanti Henri Koe. Il Cullinan fu quindi frazionato in 9 enormi diamanti ed in particolare:

  • Il Cullinan I o Grande stella d’Africa, è un diamante a goccia di 530,20 carati con 74 sfaccettature. Questa pietra di eccezionale purezza e biancore orna lo scettro imperiale britannico.
  • Il Cullinan II, pesa 317,40 carati. Si tratta di un diamante con taglio a cuscino e 66 sfaccettature ed è montato sulla corona d’Inghilterra.


Entrambi sono esposti nella Torre di Londra con i gioielli della Corona britannica.

Il diamante “Incomparabile”

Al terzo gradino del podio troviamo ciò che viene denominato “Incomparable”, questa gemma venne portata alla luce nel 1980 in una miniera del Congo e pesa 407,48 carati. Se pur terza per grandezza, questa pietra è classificata come prima nella categoria diamanti fancy natural gialli. La gemma ha fatto la sua decima apparizione alla fiera della gioielleria a Doha, ed è stata montata a ciondolo su una spettacolare collana di oro rosa e con 91 diamanti di diverso taglio che fa salire i carati ad un totale di 635,4.